7948 termostato ambiente

termostato ambiente

ART. 7948 TERMOSTATO AMBIENTE ELETTROMECCANICO CON ELEMENTO SENSIBILE A TENSIONE VAPORE - SCALA 10/30°C - DIFFERENZIALE 0,8K - SISTEMA DI LIMITAZIONE E/O BLOCCAGGIO DELLA CORSA DEL SELETTORE I TEMPERATURA - GRADO DI PROTEZIONE IP20 - COLLEGAMENTO ELETTRIC

FAR RUBINETTERIE spa
Aggiungere al carrello
Aggiungere al carrello
E' FATTO OBBLIGO installare pompe e circolatori in ambienti arieggiati freschi e senza fonti di calore adiacenti dalla loro installazione.
  • Prodotti collegati

kit coppia di collegamento in ottone per circolatore completo di calotta 1"1/2, guarnizione e 1 valvola di ritegno

FAR RUBINETTERIE spa
Aggiungere al carrello
RACCORDI CIRCOLATORI
  • Prodotti collegati

elettrovalvola valvola zona far 3,5 mc/h attuatore 4 fili motorizzata termocamino caldaia stufa radiatore ventilconvettore 3/4 2 vie attuatore comando elettrico 230v microausiliario apertura 90 secondi

FAR RUBINETTERIE spa
8033803823493
Aggiungere al carrello
Aggiungere al carrello
ISOLAMENTO
Aggiungere al carrello
Aggiungere al carrello
Aggiungere al carrello

 

Miscelatore termostatico, per impianti solari, in ottone cromato, con attacchi femmina da 1/2”- 3/4”- 1”, manopola di regolazione, in nylon, provvista selettore numerato da 1 a 5 corrispondente ad un campo di regolazione 25÷65°C e dispositivo di bloccaggio della temperatura, elemento termosensibile a cera. Temperatura max in ingresso 110°C. Pressione max di funzionamento 10 bar.

Aggiungere al carrello

Elettrovalvole “BISTABILI” a 9 VOLT
Le elettrovalvole con solenoide di comando “bistabile” sono realizzate per essere utilizzate con programmatori alimentati a batteria.
La  denominazione  “bistabile”  deriva  dal  fatto che  tali  valvole  lavorano con  un  impulso  di  tensione 
di  pochi  centesimi  di  secondo  che effettua l’apertura e un altro impulso con polarità invertita che  effettua  la  chiusura.  Il  funzionamento è molto semplice e si basa  su  un sistema  magnetico:  il  solenoide è  composto  da  una  calamita,  posta  all’interno  che  genera  un  campo  magnetico  e  un  avvolgimento elettrico attorno al corpo. Al centro scorre un nucleo in acciaio che effettua la chiusura/apertura della valvola. L’impulso elettrico genera un secondo campo magnetico che: 

se  di  polarità  opposta  a  quello della  calamita,  il  nucleo  viene attratto  dalla  calamita  stessa aprendo  il  passaggio  interno dell’acqua e quindi la valvola;

se  di  polarità  invertita  si  genera  un  campo  magnetico  di  polarità  uguale  a  quello della  calamita  che  allontanerà  a  sua  volta  il nucleo provocando la chiusura del passaggio interno all’acqua, e quindi la chiusura della valvola.
Tutte le elettrovalvole che sono a comando indiretto, per mantenerle chiuse si sfrutta la pressione dell’acqua a
monte della valvola  che  preme  la  membrana  nella  parte superiore, facendola aderire alla battuta sull’uscita  d’acqua; 
l’apertura  dell’elettrovalvola  è data dall’azzeramento della pressione sopra la membrana. Il  compito  del  solenoide  è  quello  di  aprire e  chiudere  il  passaggio  interno  dell’acqua che  permette  di  “caricare”  o  “scaricare”   la         
membrana, sistema che consente di operare con pressioni d’acqua anche variabili evitando aperture non volute.
L’inconveniente del sistema di pilotaggio a solenoide è dato dalla lentezza nella chiusura che si può protrarre anche per 20/40  secondi.
Esistono sul mercato elettrovalvole dove il movimento del nucleo nel solenoide viene sostituito da un piccolo motorino elettrico o attuatore

Aggiungere al carrello

Elettrovalvole “BISTABILI” a 9 VOLT
Le elettrovalvole con solenoide di comando “bistabile” sono realizzate per essere utilizzate con programmatori alimentati a batteria.
La  denominazione  “bistabile”  deriva  dal  fatto che  tali  valvole  lavorano con  un  impulso  di  tensione 
di  pochi  centesimi  di  secondo  che effettua l’apertura e un altro impulso con polarità invertita che  effettua  la  chiusura.  Il  funzionamento è molto semplice e si basa  su  un sistema  magnetico:  il  solenoide è  composto  da  una  calamita,  posta  all’interno  che  genera  un  campo  magnetico  e  un  avvolgimento elettrico attorno al corpo. Al centro scorre un nucleo in acciaio che effettua la chiusura/apertura della valvola. L’impulso elettrico genera un secondo campo magnetico che: 

se  di  polarità  opposta  a  quello della  calamita,  il  nucleo  viene attratto  dalla  calamita  stessa aprendo  il  passaggio  interno dell’acqua e quindi la valvola;

se  di  polarità  invertita  si  genera  un  campo  magnetico  di  polarità  uguale  a  quello della  calamita  che  allontanerà  a  sua  volta  il nucleo provocando la chiusura del passaggio interno all’acqua, e quindi la chiusura della valvola.
Tutte le elettrovalvole che sono a comando indiretto, per mantenerle chiuse si sfrutta la pressione dell’acqua a
monte della valvola  che  preme  la  membrana  nella  parte superiore, facendola aderire alla battuta sull’uscita  d’acqua; 
l’apertura  dell’elettrovalvola  è data dall’azzeramento della pressione sopra la membrana. Il  compito  del  solenoide  è  quello  di  aprire e  chiudere  il  passaggio  interno  dell’acqua che  permette  di  “caricare”  o  “scaricare”   la         
membrana, sistema che consente di operare con pressioni d’acqua anche variabili evitando aperture non volute.
L’inconveniente del sistema di pilotaggio a solenoide è dato dalla lentezza nella chiusura che si può protrarre anche per 20/40  secondi.
Esistono sul mercato elettrovalvole dove il movimento del nucleo nel solenoide viene sostituito da un piccolo motorino elettrico o attuatore

  • Prodotti collegati