valvola di sicurezza 1/2" 3 bar

a cosa serve la valvola di sicurezza?

Posizionata sul circuito di mandata, la valvola di sicurezza protegge le pompe, gli scambiatori a piastre, la tubazione e gli accessori in caso di sovrapressione accidentale.

valvola di sicurezza 1/2" 3 bar per circuito vaso aperto e vaso chiuso termocamini termostufe termocucine caldaie a pellet

FAR RUBINETTERIE spa
8052190854798
Aggiungere al carrello

Aggiungere al carrello

Ai fini della garanzia: è obbligo montare il ns prodotto in un locale tecnico asciutto, privo di umidità, arieggiato e con temperature non superiori a 40°, è obbligo proteggere elettricamente l’alimentazione del circolatore, così come si conviene dall’attuale normativa degli impianti elettrici e loro sicurezza, è obbligo far montare il circolatore da una ditta che rilascia dichiarazione di conformità.

  • Prodotti collegati

kit coppia di collegamento in ottone per circolatore completo di calotta 1"1/2, guarnizione e 1 valvola di ritegno

FAR RUBINETTERIE spa
Aggiungere al carrello
RACCORDI CIRCOLATORI
  • Prodotti collegati

elettrovalvola valvola zona far 3,5 mc/h attuatore 4 fili motorizzata termocamino caldaia stufa radiatore ventilconvettore 3/4 2 vie attuatore comando elettrico 230v microausiliario apertura 90 secondi

FAR RUBINETTERIE spa
8033803823493
Aggiungere al carrello
Aggiungere al carrello
ISOLAMENTO
DISCOUNTS
Aggiungere al carrello

ATTENZIONE IL COSTO DEL TRASPORTO SU QUESTO ARTICOLO VA CALCOLATO DI VOLTA IN VOLTA ED IN BASE ALLA ZONA GEOGRAFICA

Aggiungere al carrello

Valvola anti-colpo d'ariete per impianti idraulici.
Assorbe eventuali ritorni violenti di acqua generati dall'impianto a valle. Temperatura massima : 100°C PN 10

Aggiungere al carrello

Elettrovalvole “BISTABILI” a 9 VOLT
Le elettrovalvole con solenoide di comando “bistabile” sono realizzate per essere utilizzate con programmatori alimentati a batteria.
La  denominazione  “bistabile”  deriva  dal  fatto che  tali  valvole  lavorano con  un  impulso  di  tensione 
di  pochi  centesimi  di  secondo  che effettua l’apertura e un altro impulso con polarità invertita che  effettua  la  chiusura.  Il  funzionamento è molto semplice e si basa  su  un sistema  magnetico:  il  solenoide è  composto  da  una  calamita,  posta  all’interno  che  genera  un  campo  magnetico  e  un  avvolgimento elettrico attorno al corpo. Al centro scorre un nucleo in acciaio che effettua la chiusura/apertura della valvola. L’impulso elettrico genera un secondo campo magnetico che: 

se  di  polarità  opposta  a  quello della  calamita,  il  nucleo  viene attratto  dalla  calamita  stessa aprendo  il  passaggio  interno dell’acqua e quindi la valvola;

se  di  polarità  invertita  si  genera  un  campo  magnetico  di  polarità  uguale  a  quello della  calamita  che  allontanerà  a  sua  volta  il nucleo provocando la chiusura del passaggio interno all’acqua, e quindi la chiusura della valvola.
Tutte le elettrovalvole che sono a comando indiretto, per mantenerle chiuse si sfrutta la pressione dell’acqua a
monte della valvola  che  preme  la  membrana  nella  parte superiore, facendola aderire alla battuta sull’uscita  d’acqua; 
l’apertura  dell’elettrovalvola  è data dall’azzeramento della pressione sopra la membrana. Il  compito  del  solenoide  è  quello  di  aprire e  chiudere  il  passaggio  interno  dell’acqua che  permette  di  “caricare”  o  “scaricare”   la         
membrana, sistema che consente di operare con pressioni d’acqua anche variabili evitando aperture non volute.
L’inconveniente del sistema di pilotaggio a solenoide è dato dalla lentezza nella chiusura che si può protrarre anche per 20/40  secondi.
Esistono sul mercato elettrovalvole dove il movimento del nucleo nel solenoide viene sostituito da un piccolo motorino elettrico o attuatore

Aggiungere al carrello

Elettrovalvole “BISTABILI” a 9 VOLT
Le elettrovalvole con solenoide di comando “bistabile” sono realizzate per essere utilizzate con programmatori alimentati a batteria.
La  denominazione  “bistabile”  deriva  dal  fatto che  tali  valvole  lavorano con  un  impulso  di  tensione 
di  pochi  centesimi  di  secondo  che effettua l’apertura e un altro impulso con polarità invertita che  effettua  la  chiusura.  Il  funzionamento è molto semplice e si basa  su  un sistema  magnetico:  il  solenoide è  composto  da  una  calamita,  posta  all’interno  che  genera  un  campo  magnetico  e  un  avvolgimento elettrico attorno al corpo. Al centro scorre un nucleo in acciaio che effettua la chiusura/apertura della valvola. L’impulso elettrico genera un secondo campo magnetico che: 

se  di  polarità  opposta  a  quello della  calamita,  il  nucleo  viene attratto  dalla  calamita  stessa aprendo  il  passaggio  interno dell’acqua e quindi la valvola;

se  di  polarità  invertita  si  genera  un  campo  magnetico  di  polarità  uguale  a  quello della  calamita  che  allontanerà  a  sua  volta  il nucleo provocando la chiusura del passaggio interno all’acqua, e quindi la chiusura della valvola.
Tutte le elettrovalvole che sono a comando indiretto, per mantenerle chiuse si sfrutta la pressione dell’acqua a
monte della valvola  che  preme  la  membrana  nella  parte superiore, facendola aderire alla battuta sull’uscita  d’acqua; 
l’apertura  dell’elettrovalvola  è data dall’azzeramento della pressione sopra la membrana. Il  compito  del  solenoide  è  quello  di  aprire e  chiudere  il  passaggio  interno  dell’acqua che  permette  di  “caricare”  o  “scaricare”   la         
membrana, sistema che consente di operare con pressioni d’acqua anche variabili evitando aperture non volute.
L’inconveniente del sistema di pilotaggio a solenoide è dato dalla lentezza nella chiusura che si può protrarre anche per 20/40  secondi.
Esistono sul mercato elettrovalvole dove il movimento del nucleo nel solenoide viene sostituito da un piccolo motorino elettrico o attuatore

  • Prodotti collegati
Aggiungere al carrello

Elettrovalvole “BISTABILI” a 9 VOLT
Le elettrovalvole con solenoide di comando “bistabile” sono realizzate per essere utilizzate con programmatori alimentati a batteria.
La  denominazione  “bistabile”  deriva  dal  fatto che  tali  valvole  lavorano con  un  impulso  di  tensione 
di  pochi  centesimi  di  secondo  che effettua l’apertura e un altro impulso con polarità invertita che  effettua  la  chiusura.  Il  funzionamento è molto semplice e si basa  su  un sistema  magnetico:  il  solenoide è  composto  da  una  calamita,  posta  all’interno  che  genera  un  campo  magnetico  e  un  avvolgimento elettrico attorno al corpo. Al centro scorre un nucleo in acciaio che effettua la chiusura/apertura della valvola. L’impulso elettrico genera un secondo campo magnetico che: 

se  di  polarità  opposta  a  quello della  calamita,  il  nucleo  viene attratto  dalla  calamita  stessa aprendo  il  passaggio  interno dell’acqua e quindi la valvola;

se  di  polarità  invertita  si  genera  un  campo  magnetico  di  polarità  uguale  a  quello della  calamita  che  allontanerà  a  sua  volta  il nucleo provocando la chiusura del passaggio interno all’acqua, e quindi la chiusura della valvola.
Tutte le elettrovalvole che sono a comando indiretto, per mantenerle chiuse si sfrutta la pressione dell’acqua a
monte della valvola  che  preme  la  membrana  nella  parte superiore, facendola aderire alla battuta sull’uscita  d’acqua; 
l’apertura  dell’elettrovalvola  è data dall’azzeramento della pressione sopra la membrana. Il  compito  del  solenoide  è  quello  di  aprire e  chiudere  il  passaggio  interno  dell’acqua che  permette  di  “caricare”  o  “scaricare”   la         
membrana, sistema che consente di operare con pressioni d’acqua anche variabili evitando aperture non volute.
L’inconveniente del sistema di pilotaggio a solenoide è dato dalla lentezza nella chiusura che si può protrarre anche per 20/40  secondi.
Esistono sul mercato elettrovalvole dove il movimento del nucleo nel solenoide viene sostituito da un piccolo motorino elettrico o attuatore

  • Prodotti collegati